PAESAGGISTICA – modulistica

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA – D.lgs. 42 del 22.01.2004 e s.m.i.

1- AUT. PAESAGGISTICA – Domanda

2-AUT-PAESAGGISTICA-Documentazione

VINCOLO PAESAGGISTICO PER CONDONO EDILIZIO – parere ai sensi dell’art. 32 della L. n. 47 del 28.02.1985 e s.m.i.

1-PARERE-CONDONO-EDILIZIO-Domanda

2-PARERE-CONDONO-EDILIZIO-Documentazione

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA IN SANATORIA – art. 167 D.lgs n. 42 del 22.01.2004

1-SANATORIA (COMPATIBILITA’ PAESAGGISTICA) – Domanda

2-SANATORIA-COMPATIBILITA-PAESAGGISTICA-Documentazione

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA IN FORMA SEMPLIFICATA – D.P.R. n. 139 del 09.07.2010

1-AUT. PAESAGGISTICA SEMPLIFICATA – Domanda

2-AUTORIZZAZIONE-SEMPLIFICATA-Documenti

3-AUT.PAESAGGISTICA SEMPLIFICATA – Scheda paesaggistica

4-AUT-PAESAGGISTICA-SEMPLIFICATA-Interventi-assoggettati

Circolare Ministeriale n. 15-2015 del Segretariato Regionale della Toscana- “Scheda sinottica dell’intervento”

scheda Sinottica dell’intervento

 

 

 

 

Calolo IMU

Modello F24 Editabile IMU

Codici Tributo IMU

Calcolo IMU (Imposta Municipale Unica)

Nota informativa

Si informano i contribuenti che le aliquote e le detrazioni presenti sono da applicarsi esclusivamente per l’importo dovuto in acconto (6 mesi) e che per il saldo (gli ulteriori 6 mesi) aliquote e detrazioni, per espressa previsione normativa, potrebbero essere suscettibili di variazioni sia ad opera del Comune che dello Stato.

Infatti il D.L. 16/2012, convertito nella Legge n. 44/2012, stabilisce per l’IMU che:

Acconto

Il pagamento dell’acconto del 18 giugno (il 16 cade di sabato) deve essere determinato sulla base delle aliquote e detrazioni di legge.

Saldo

Entro il 17 dicembre (il 16 cade di domenica) i contribuenti dovranno effettuare il pagamento a conguaglio dell’imposta dovuta sulle base delle decisioni che i comuni adotteranno entro il 30 settembre. I municipi possono articolare le aliquote tra un minimo e un massimo rispetto a quanto stabilito dallo Stato (2, 4 e 7,6 per mille), che si riserva la facoltà di modificare tali parametri di riferimento entro il 10 dicembre.

Solo per le abitazioni principali (e pertinenze) il pagamento potrà essere effettuato in tre rate:

  • il 33% entro il 18 giugno 2012
  • il 33% entro il 17 settembre 2012
  • il saldo, con l’eventuale conguaglio, si dovrà versare entro il 17 dicembre 2012.

In caso di ravvedimento per i tardivi od omessi versamenti dell’Imu, le sanzioni e gli interessi dovranno essere versati unitamente all’imposta dovuta.

1 7 8 9 10